Skip to main content

I ristoranti aumentano

Pubblicato il
23 Marzo 2024
Maurizio Izzo

Quelli aperti nel 2023 sono più di quelli che hanno chiuso

Il titolo sembrerà banale perché tutti pensiamo che i ristoranti siano in continuo aumento. Ne vediamo ovunque e appena chiude un esercizio commerciale apre un ristorante. Ma in realtà spesso si tratta di turn over, apre un ristorante qui ma ne chiude uno poco più in là. La mortalità delle attività legate alla ristorazione è infatti molto alta e negli ultimi anni il bilancio di fine anno è sempre stato negativo, più le chiusure delle aperture. Invece secondo i dati resi noti da TheFork in collaborazione con Format Research il 2023 si è chiuso, anche se di poco, con il segno positivo per 787 unità. La città dove si sono aperti più ristoranti è Torino (+12%), seguita da Monza (+10%) e Milano (+8%). Non sarà un caso ma sono proprio le città turistiche a segnare il passo, Firenze, Venezia e Roma infatti perdono qualche unità o comunque non crescono. Probabile che l’abbuffata degli ultimi anni abbia raggiunto il limite oppure che comincino a fare effetto le misure introdotte dalle amministrazioni comunali. Qualche altra curiosità, al sud ci sono più ristoranti che la nord (34% contro 25%), la spesa media va dai 25 ai 40 euro. TheFork assicura che sempre più clienti utilizzano le piattaforme per prenotare e se lo dicono loro ci sarà un perché.

Dal mondo social