Skip to main content

Bernie Sanders mangia da solo

Pubblicato il
08 Febbraio 2016
Maurizio Izzo
C'è una cosa che preoccupa lo staff del candidato presidente
Bernie Sanders è la rivelazione delle primarie per il candidato democratico alle presidenziali USA. Nessuno si aspettava il suo risultato nella prima uscita, nello stato dello Iowa, dove ha seriamente impensierito la super favorita Hillary Clinton. Bernie, senatore del Vermont, si definisce socialista (in un paese dove la maggior parte degli americani pensa che socialista sia sinonimo di sovietico), è un ambientalista, anti liberista in passato impegnato in movimenti che potremmo davvero definire di estrema sinistra.

Oggi riempie le piazze, parla sopratutto ai giovani ed è stato capace di scatenare una vera passione tra gli elettori del Partito Democratico. Gli osservatori sottolineano però due limiti, non ha seguito nell’elettorato afro americano ed è poco disponibile al contatto umano. Insomma non bacia i bambini, non stringe le mani ma sopratutto non si è ancora visto mangiare in una tavola calda, prendere un tè o partecipare a un barbecue.

Magari è a dieta ma il suo staff, pare, stia cercando di rimediare. Anche per diventare presidente degli USA non si può prescindere dal mangiare.

Dal mondo social