Il blog di gola
Gola Gioconda un sistema di comunicazione per chi ama, produce, consuma cibo di qualità.

A Volterra tutto bene

Sono tornato a Volterra per una "Cena Galeotta".

Seguo questo progetto fin dalla nascita, dal 2006 quando con una certa diffidenza entrammo per la prima volta nel carcere di Volterra. L'idea di andare a cena in un carcere dove sono proprio i detenuti a cucinare apparve allora al tempo stesso ardita e affascinante. Doveva essere l'inizio di un progetto di formazione per i detenuti e al tempo stesso un iniziativa in grado di sostenere progetti di solidarietà. Ma, era chiaro, era la prima la sfida da vincere. Nel paese dove anche le migliori intenzioni si infrangono spesso per carenze, errori, cattiva volontà un progetto così delicato avrebbe avuto gambe per camminare? Dodici anni ho trovato questo progetto talmente avanti da rimanerne meravigliato. Non solo le cene sono proseguite e ora sono un fenomeno noto davvero in tutto il mondo, non solo per i detenuti è stata un occasione di formazione (molti quelli che hanno utilizzato questa esperienza per imparare un lavoro) ma addirittura ora è la società che si appoggia al carcere. I ragazzi di Volterra studiano qui come diventare cuochi e camerieri e la città ha trovato in questa struttura, altrimenti oggettivamente ingombrante, una leva da far valere per farsi conoscere e apprezzare. Al nostro tavolo ieri sera c'era una coppia americana che, visto un servizio sulle Cene Galeotte sulla CNN, ha deciso di far tappa qui durante un viaggio in Italia per poter partecipare all'evento. Gli attestati di merito potrebbero continuare ma basta limitarsi all'evento del 5 gennaio in cui i Vigili del Fuoco di Pisa hanno promosso la cena, sapendo di potersi avvalere di un organizzazione ineccepibile, per sostenere la Fondazione Stella Maris (impegnata nell’assistenza a bambini ed adolescenti affetti da patologie del sistema nervoso e della mente). Anche questa serata è stata possibile dal sostegno di Unicoop Firenze, che oltre a fornire gratuitamente le materie prime ha assunto i detenuti. Servizio sommelier a cura della Fisar di Volterra. E veniamo alla cena affidata a Leonardo Romanelli che per l'occasione si è servito di tre ex allievi dell'Istituto Buontalenti di Firenze (Elia Bettarini, Giulio Izzo e Riccardo Porciani). Il menù prevedeva tra le altre un insalata di baccalà e ceci, due i primi, una vellutata di zucca con crostini integrali, caprino e liquirizia e un risotto bacon, funghi e fontina. Uno stracotto al vino rosso con spinaci, pinoli e uvetta e il Tiramisù, come dessert, hanno completato una cena molto apprezzata dai circa centoventi commensali. Vini in abbinamento della cantina Podere La Regola. Le "cene galeotte" continuano per tutto il 2018, l'elenco completo su http://www.cenegaleotte.it

Cosa possiamo offrirti

Ristorante/wine bar

Iin occasione di grandi manifestazioni possiamo allestire ristoranti e wine bar anche in collaborazione con gli Istituti Alberghieri.

Le opportunità per leggere

Libri da sfogliare, libri da gustare. Per grandi e piccini. E' anche lo spazio dove diamo vita a presentazioni, incontri e degustazioni

Una Bottega piena di colori e sapori

La Bottega si propone di valorizzare, presso un pubblico molto ampio, eccellenze agroalimentari, produzioni artigianali e libri.

Valorizzazione dei prodotti

Nelle nostre manifestazioni incontrerete l’attenzione di tantissima gente e farvi conoscere e apprezzare fiera dopo fiera.

Utilizziamo cookie tecnici e di profilazione (anche di terze parti) per migliorare la tua esperienza su questo sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie; in alternativa, leggi l'Informativa Estesa e scopri come disabilitarli.